Non avere paura di spegnere l'interruttore.

Amici,

Sono passati parecchi giorni dall'ultima volta che ho scritto un blog.


Un divario senza precedenti data la frequenza e la regolarità storica.

In quello che ora è un decennio di messaggi quotidiani per informare, educare e (oserei dire) intrattenere, questo è di gran lunga il periodo più lungo lontano dalla tastiera.

Avrei potuto, ovviamente, automatizzare una serie di messaggi pre-scritti come ho fatto molte volte prima... ma questo è stato più di un semplice periodo di "silenzio radio".

Questo è stato un interruttore automatico - un'opportunità tempestiva per la "ricalibrazione" e il disegno di una linea nella sabbia, mentre mi muovo nella prossima evoluzione della mia vita.

La mia vacanza attesa da tempo - da cui sono tornato da poco - ha rappresentato l'occasione perfetta.

Nel mio ultimo messaggio ho condiviso come sai di aver bisogno di una vacanza quando pensi di non averne bisogno. Sono stato in quello stato malsano per mesi.

E tra l'altro mi sbagliavo: avevo bisogno di questo interruttore molto più di quanto sapessi.

Gli interruttori automatici - qualunque forma assumano - non hanno prezzo nel tirarci fuori dai modi di pensare e dai comportamenti abituali di cui tutti soffriamo e in cui veniamo sepolti nel tempo.

Questi sono "i solchi" che ci fanno sentire "efficienti", ma, a dire il vero, tutt'altro che efficaci.


Earl Nightingale una volta descrisse un "solco" è nient'altro che una tomba con la parte superiore aperta dove siamo visibili ma inermi!

Ricordi il film piuttosto sciocco ma comunque divertente, "Tesoro mi si sono ristretti i bambini"?

Non lo vedevo da anni, ma ricordo che i bambini - quando sono stati miniaturizzati - hanno dovuto navigare nel prato del giardino - e hanno affrontato ogni tipo di difficoltà a causa dell'essere piccoli e del trovarsi "in mezzo alle erbacce".


Siamo tutti colpevoli di essere troppo "sprofondati nelle erbacce" nelle nostre vite e nei nostri affari... e di conseguenza siamo tutti colpevoli di trovarci troppo piccoli nel nostro pensiero.

Quando nella vita sembra che tu stia spingendo l'acqua su per la collina, è il momento di un interruttore automatico - per portare una prospettiva fresca, preziosa e tempestiva.


Come dico sempre proteggere la nostra capacità produttiva è più importante del prodotto!


Ad maiora semper,


Guy-GLA




31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti